CRADLE OF HAZE – Zehntausend Seelen

Titolo: Zehntausend Seelen
Autore: Cradle Of Haze
Nazione: Germania
Genere: Gothic Rock / Gothic Metal
Anno: 2021
Etichetta: darkSIGN Records

Formazione:

Thorsten Elighausen: voce, strumenti
Anni Meier: voce


Tracce:

01. Zehntausend Seelen
02. Das Ich verbrennt
03. Wie der Wind
04. Neben dem Mond
05. Kinder der Dunkelheit
06. Eisberg
07. Augen auf
08. Mein liebes Kind


Voto del redattore HMW: 6,5/10
Voto dei lettori:
Ancora nessun voto. Vota adesso!
Please wait...

Visualizzazioni post:134

Quattordicesimo album in studio per i tedeschi Cradle Of Haze, duo gotico creato dal produttore e polistrumentista Thorsten Elighausen, Zehntausend Seelen, risulta essere un disco molto intelligente nonostante non sia eccelso dal punto di vista compositivo.

La prima mossa furba è la durata: trenta minuti secchi sono la giusta lunghezza per lasciare un buon retrogusto dopo l’ascolto, evitando che le creazioni presenti nel disco portino a noia. Le otto canzoni scivolano via in modo abbastanza fluido ed il tutto termina portando con sé la sensazione di un perfetto minutaggio, senza bisogno di strafare inserendo troppe canzoni, che poi porterebbero il tutto alla decadenza.

La seconda mossa furba è il target che viene citato nel press kit: Rammstein, Lindemann ed Erdling sono le realtà inserite a paragone. Tuttavia le somiglianze, soprattutto rispetto ai primi due artisti citati, si riducono alla timbrica di Thorsten e all’uso dell’idioma tedesco.

Per il resto, “Zehntausend Seelen” è un disco che si fa ascoltare piacevolmente ma non in modo reiterato, non contiene perle né canzoni che fanno gridare al miracolo, ma neanche annoia. Vi consiglio un pre-ascolto esaustivo qui sotto nel player per capire se veramente la proposta del duo teutonico fa la caso vostro…

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.