THE END OF MELANCHOLY – Nature Unleashed

Titolo: Nature Unleashed
Autore: The End Of Melancholy
Nazione: Russia
Genere: Alternative Goth Metal
Anno: 2021
Etichetta: Autoprodotto

Formazione:

Roman Laine: basso
Andrew Petroff: chitarra
Olly Lex: voce
Eugene Gnip: batteria


Tracce:

01. Sacrifice
02. On The Wrong Side
03. Dark Flowers
04. Nature Unleashed
05. Bloody Tears
06. Outsider
07. Black Horse
08. Immigrant Song
09. Monster’s Feeling
10. Internally Eternal


Voto del redattore HMW: 7,5/10
Voto dei lettori:
Ancora nessun voto. Vota adesso!
Please wait...

Visualizzazioni post:127

Secondo disco per i russi The End Of Melancholy, che ci propongono un gothic metal a forti tinte alternative. Capitanati dalle vocal cangianti di Olly Lex, il quartetto si propone come alternativa a gruppi quali Jinjer e Infected Rain.

Il risultato è un album di dieci tracce ben realizzate, musicalmente forse più lanciate verso un industrial anziché un classico gothic metal, ma comunque ben concepite.

Aggressività, ritmi serrati e voci ora pulite, ora grezze e graffianti sono le caratteristiche salienti del sound del gruppo russo, che piazza anche una bella cover dei Led Zeppelin “Immigrant Song”, prima di accompagnarci in un delirio pseudo-orientaleggiante con “Monster’s Feeling”.

In definitiva, Nature Unleashed è un buon disco, scritto con cura e suonato con passione: ritengo che i The End Of Melancholy potrebbero raggiungere il loro apice dal vivo e spero vivamente di vederli dalle nostre parti prima o poi. In attesa che questa eventualità si realizzi, vi esorto ad ascoltare Nature Unleashed, disco dolce/aggressivo di qualità e fatto con passione…

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.