STREETLORE – StreetLore

Titolo: StreetLore
Autore: StreetLore
Nazione: Italia
Genere: Rock Melodico
Anno: 2022
Etichetta: Art Of Melody Music / Burning Minds Music Group

Formazione:

Lorenzo Nava: tastiere
Andrew Trabelsi: chitarra su n. 2, 4, 5, 6 e 11, arrangiamenti orchestrali, coda di tastiera su n. 7, tastiere aggiuntive.
Matteo Serra: chitarra su n. 1, 3, 7, 8, 9 e 10.
Angelo Sasso: basso.
Luca Ferraresi: batteria.

OSPITI
Davide “Dave Rox” Barbieri: voce su n. 1, cori su n. 3
Satin: voce su n. 2
Terry Brock: voce su n. 3
Davide Gilardino: voce su n. 4
Jesús Espín: voce su n. 5
Stefano Lionetti: voce su n. 6
Marcello Spera: voce su n. 7, cori su n. 3
Eric Concas: voce su n. 8
Josh Zighetti e Mario Percudani: voce su n. 9
Sue Willetts: voce su n. 10
Dion Bayman: voce su n. 11
Alessandro Broggi: tastiere aggiuntive
Tim Manford: assolo di chitarra su 2
Luca Carlomagno: assolo di chitarra su 5
Roberto Barazzotto: basso su 8


Tracce:

01. Brothers
02. Friends In Time
03. Crossroad
04. The Storm
05. Aeglos
06. Only Wounds Remain
07. Say Farewell
08. Shelter From The Rain
09. Weaker Than Before
10. Shadows And Lies
11. Gone (esclusiva al CD)


Voto del redattore HMW: 8/10
Voto dei lettori: 8.9/10
Please wait...

Visualizzazioni post:209

Attenzione, amici amanti dell’AOR e del rock melodico: da tempo la Burning Minds Music Group, grazie al suo dipartimento Art Of Melody Music, sta portando alla luce dischi di buona fattura. Oggi siamo qui per parlare del debutto di un supergruppo italiano di qualità, che risponde al nome di StreetLore e che riesce nell’intento di donarci un album di sicuro interesse.

I dieci brani presenti (lascio un attimo da parte la cover, esclusiva al CD) si presentano in una veste sonora squillante e carica di melodia: “Brothers” in apertura è da colpo al cuore ed è la degna apertura di un lavoro che si assesta su alti livelli.
Lorenzo “Lorerock” Nava, la mente creativa dietro agli StreetLore, ha trovato nella casa discografica (e nell’amico di vecchia data, Pierpaolo “Zorro” Monti) il supporto perfetto per perfezionare canzoni sviluppate negli anni, così da arrivare ad un gran bel prodotto finito. Il ricco concentrato di musicisti della scena e l’importante firma degli ospiti dietro al microfono aggiungono caratura ad un diamante già di per sé interessante.
Lo scorrere del disco è lineare ed emozionante: “Brothers”, “Friends in Time”, “Aeglos” e la suadente “Shadows And Lies” sono le mie tracce preferite e risultano i punti più brillanti di un firmamento di stelle molto interessanti.

La qualità principale del debutto degli StreetLore è quella di pescare a pieni mani dal passato, ma rielaborando e rivedendo il tutto così fornire un prodotto che suona sì moderno ma con una cura della melodia propria degli ’80 del secolo scorso.
In definitiva, un plauso a Lorenzo “Lorerock” Nava e a tutti coloro che hanno reso possibile l’uscita di questo disco: il mondo del rock melodico ha sempre bisogno di nuove emozioni, specialmente se vengono dalla nostra amata/odiata Italia…

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.