Slider by IWEBIX

Machine Head – Catharsis (2018)

Pubblicato il 25/01/2018 da in Nuove uscite | 0 commenti

Titolo: Catharsis
Autore: Machine Head
Genere: Thrash Metal
Anno: 2018
Voto: 9

Visualizzazioni post:273

Devo partire prevenuto nel giudicare l’ultimo lavoro dei Machine Head, “Catharsis”, dato che ho reputato il precedente “Bloodstone & Diamonds” uno dei dischi più belli dei Machine Head di tutti i tempi. In realtà anche il suo successore, seppur molto diverso e forse non allo stesso livello, è riuscito a suo modo a suscitarmi particolare interesse e positività. La vena compositiva di Rob Flynn e soci non si è assolutamente spenta e continua sull’onda del precedente a sconvolgerci con brani molto diversi tra loro e sicuramente lontani dai primi lavori della band californiana. Senza dubbio, la struttura dei pezzi brilla ancora di originalità e di una grinta invincibile.
Sono 15quindici le perle che compongono questo album, privo di intro o tracce riempitive, quindi c’è tantissimo materiale registrato dal combo di Oakland per quasi 75 minuti di musica. Il sound new metal si è ormai trasformato in un groove thrash oriented, nonostante sia comunque presente qualche venatura legata alle origini, come nel caso eclatante della poetica “Triple Beam”. Invece “Behind a Mask” è una sorta di oscura ballata accompagnata da una chitarra acustica ed un assolo arpeggiato. “Catharsis” e “Beyond The Pale” ricordano la linea del disco precedente, aggressive e rabbiose. “Bastards” invece è una grandissima sorpresa, un pezzo praticamente folk politico, che sembra quasi uscito da un disco punk. Persino la chiusura con “Eulogy” ci fa capire quanto i Machine Head abbiano voluto spingersi in nuovi territori, qualcosa di mai sentito prima.
“Catharsis” è un disco sperimentale, audace, fresco e terribilmente originale. Non segue una linea propria e varia di continuo. E’ come se Robb Flynn avesse deciso di non seguire nessuno schema e di scrivere musica a braccio tirando fuori idee diverse, svariati riff e un susseguirsi di buone idee molto diverse tra loro. Un po’ quello che cercano di fare oggi i Metallica senza riuscirci, ops.. mi è scappata. Ritengo questo disco l’ennesimo capolavoro dei Machine Head e la vera espressione di tutto il coraggio che una band dovrebbe avere, soprattutto dopo anni di onesta carriera.

Tracklist:

1. Volatile
2. Catharsis
3. Beyond The Pale
4. California Bleeding
5. Triple Beam
6. Kaleidoscope
7. Bastards
8. Hope Begets Hope
9. Screaming At The Sun
10. Behind a Mask
11. Heavy Lies The Crown
12. Psychotic
13. Grind You Down
14. Razorblade Smile
15. Eulogy

Line-up:

Robb Flynn – Voce, chitarra
Dave McClain – batteria
Phil Demmel – Chitarra
Jared MacEachern – Basso

Sito ufficiale: www.machinehead1.com
Facebook: www.facebook.com/machinehead
Etichetta Nuclear Blast – www.nuclearblast.de

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *