Pattern-Seeking Animals – Prehensile Tales (2020)

Prehensile Tales
Titolo: Prehensile Tales
Autore: Pattern-Seeking Animals
Genere: Progressive Rock
Anno: 2020
Voto: 8

Visualizzazioni post:317

Sono proprio le stelle a guidare il cammino dei Pattern-Seeking Animals? Le costellazioni zoomorfe visibili dallo scorso luglio sono ancora ben impresse nella nostra retina, quand’ecco apparire, ad illuminare un nuovo sentiero sulle radure sconfinate del rock progressivo, la luce abbagliante del sole mattutino. Proni sotto il peso di tradizione e modernità i poderosi primati avanzano, inesorabili: è il viaggio stesso la meta, l’esplorazione incessante di un mondo sonoro che ruota a velocità variabile da più di mezzo secolo. Ed è questa cadenza d’altri tempi, a stupire: “Raining Hard In Heaven” piove letteralmente sulle nostre zazzere ingrigite mentre risuona, tuttora percettibile, l’eco di “Stars Along The Way”, suite che chiudeva, pochi mesi fa, l’omonimo debutto. Non solo ammirazione e deferenza nei confronti del ‘momento magico’ dei settanta, ma addirittura il medesimo, esuberante flusso creativo che consentiva di pubblicare più dischi in un anno, senza cali qualitativi? Scopriamolo insieme. Le sei storie sagaci (questo il secondo significato dell’aggettivo ‘prehensile’ nell’intraducibile gioco di parole del titolo, basato sull’omofonia tales/tails) narrate da John Boegehold abbracciano una gamma emozionale ancor più ampia rispetto al recente passato, necessitando così di una strumentazione idonea a descriverne le molteplici sfaccettature. L’incipit è magnetico, come il prog-groove in 7/8 nella sezione mediana del brano d’apertura, che ribadisce in poche battute la destrezza di questi artisti navigati: gli accostamenti alla Spock’s Beard Inc. sono inevitabili, ma tali restano, riflessi inalterabili di un immaginario musicale da tempo decretato “Patrimonio Dell’Umanità Progressiva”. Il singolo “Here In My Autumn” esibisce per primo le melodie contagiose e l’afflato etnico che permeeranno l’intero lavoro: flauto, violino e percussioni affiancano piano e mellotron in un magnifico affresco d’ispirazione Kansas, incorniciato dai segmenti nitidi di Keegan su cui Leonard gigioneggia, sempre più spumeggiante, nel duplice ruolo di chitarrista/cantante. “Elegant Vampires” è pop raffinatissimo, nell’accezione retro-prog, chiaramente, con un giro arabeggiante di synth che argina a fatica le linee scure di Meros ed il variopinto tappeto di conga. La Tex-Mex disco (!?) con tromba di “Why Don’t We Run” è un esperimento/divertimento tanto azzardato quanto piacevole, improbabile colonna sonora per un western portoricano diretto, con maestria, dal mariachi del mixer, el señor Rich Mouser. Immancabile la suite da 1000 secondi,” Lifeboat”, storia di un naufragio solo a livello lirico, perché la ciurma arriva a destinazione senza tentennamenti, sfiorando le rive del Canterbury sound: fiati, violoncello e pedal steel sulla scialuppa di salvataggio, dalla quale s’innalza, accorata, l’invocazione di Ted (”Save meee! Save meee!”). “Soon But Not Today” è, a tutti gli effetti, l’ultimo brano scritto dal gruppo, concepito appositamente come gran finale di questo “Prehensile Tales”: è un ‘flusso di coscienza’ musicale che attraversa reggae, surf, Sgt. Pepper’s Lonely Hearts Club Band e Gentle Giant, con un omaggio, dichiarato, ai Fab Four e agli ottoni lucenti di Phil Shulman. Esplorazione continua, si diceva, malgrado la consapevolezza che ogni angolo sia stato ormai scrutato in profondità…solamente lo sguardo sagace di alcuni osservatori privilegiati può scovare nuovi, inattesi dettagli, preclusi ai nostri occhi ottenebrati. E i poderosi primati avanzano, inesorabili…

Tracce:
1. Raining Hard In Heaven
2. Here In My Autumn
3. Elegant Vampires
4. Why Don’t We Run
5. Lifeboat
6. Soon But Not Today

Formazione:
John Boegehold – Tastiere, Synths
Ted Leonard – Voce, Chitarre
Dave Meros – Basso
Jimmy Keegan – Batteria, Voce

https://www.psanimals1.com
https://www.facebook.com/psanimals1
https://twitter.com/psanimals1
https://www.instagram.com/psanimals1/

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.