LORDI – The Masterbeast From The Moon

Titolo: The Masterbeast From The Moon
Autore: Lordi
Nazione: Finlandia
Genere: 80's prog (?) rock
Anno: 2021
Etichetta: AFM Records

Formazione:

Mr. Lordi: voce
Mr. Amen: chitarra
Mr. Hiisi: basso
Mr. Mana: batteria
Ms. Hella: tastiere


Tracce:

01. SCG Minus 5: Transmission Request
02. Moonbeast
03. Celestial Serpents
04. Hurricane Of The Slain
05. Spear Of The Romans
06. Bells Of The Netherworld
07. Transmission Reply
08. Church Of Succubus
09. Soliloquy
10. Robots Alive!
11. Yoh-Haee-Von
12. Transmission On Repeat


Voto del redattore HMW: 6,5/10
Voto dei lettori:
Ancora nessun voto. Vota adesso!
Please wait...

Visualizzazioni post:271

Ci troviamo di fronte (per ora) al disco più particolare di questa mastodontica uscita targata Lordi, ovvero sette album in contemporanea che coinvolgono varie epoche e vari generi musicali. Questo The Masterbeast From The Moon dovrebbe toccare il mondo prog rock ottantiano, e lo fa in modo abbastanza bizzarro.
Diciamo subito che il risultato è abbastanza interlocutorio: da una parte abbiamo l’aspetto musicale sicuramente strano ed interessante, con vari cambi di umore e di direzione, ma ci troviamo anche di fronte ad una battuta d’arresto per quanto riguarda le qualità vocali di Mr. Lordi.

The Masterbeast From The Moon sarebbe un signor album se fosse cantato da qualcuno con un’altra timbrica. Purtroppo la classica interpretazione grezza e rock di Mr. Lordi fa letteralmente a pugni con la parte musicale, che abbisognerebbe di tutt’altra esecuzione dietro al microfono.

“Spear Of The Romans” e “Church Of Succubus” sono sicuramente le tracce meglio riuscite per quanto riguarda il connubio voce/strumenti, ed è un vero peccato perché The Masterbeast From The Moon avrebbe potuto essere il primo disco di questa serie a staccarsi prepotentemente dal classico stile del gruppo. Purtroppo, per variare bisogna anche che il cantante si adatti ed in questo caso Mr. Lordi non ha dimostrato duttilità né versatilità.

In attesa della recensione della quarta parte, vi saluto e vi aspetto alla prossima puntata di questo folle progetto targato Lordi.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.